I danni del tabacco possono arrivare prima che i fumatori pensino

I fumatori pensano spesso che le loro abitudini non avranno conseguenze sulla salute. Ma I ricercatori hanno scoperto che, rispetto ai non fumatori, quelli che fumano generalmente credono che qualsiasi problema di salute – dai denti gialli al cancro ai polmoni – colpisca più tardi nella vita. E si tratta di una percezione, hanno detto i ricercatori, che potrebbe ritardare gli sforzi di alcune persone per smettere.

I tassi di fumo negli Stati Uniti sono Psychology, sottolineano questo punto di vista. “Questo non è sorprendente”, ha detto Edelman. “Ma è un’informazione importante”. Edelman ha detto che potrebbe essere saggio per gli sforzi educativi enfatizzare le conseguenze a breve termine del fumo – descrivendo non solo ciò che sono, ma quanto velocemente possono mostrarsi.diminuiti notevolmente nel corso degli anni, ha osservato il dott. Norman Edelman, consulente scientifico senior per l’American Lung Association. Ciò è dovuto a sforzi come le tasse sulle sigarette e, in particolare, all’educazione pubblica sui numerosi rischi per la salute derivanti dall’uso del tabacco.

A partire dal 2016, quasi 38 milioni di americani hanno affermato di aver fumato almeno “alcuni giorni”, secondo un rapporto pubblicato la scorsa settimana dai Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie.

Non è un segreto, ha detto Edelman, che “i fumatori tendano a minimizzare i rischi per la salute”. E le nuove scoperte, recentemente pubblicate online sul Journal of Cognitive

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here