Mucca, soia o mandorla: quale

Latte di mandorla, latte di soia, latte di riso e latte di cocco possono offrire alternative prive di lattosio al latte vaccino, ma una nuova ricerca suggerisce che il latte di mucca rimane l’opzione più nutriente. Il risultato deriva da un’analisi canadese che ha valutato il valore nutrizionale di una singola porzione dei quattro latti vegetali più popolari rispetto al latte di mucca.

“Pensavamo che una revisione fosse in ritardo nella comprensione delle informazioni nutrizionali di vari latti a base vegetale”, ha spiegato l’autore dello studio Sai Kranthi Kumar Vanga. E alla fine, “siamo rimasti sorpresi dal fatto che molti di questi latti non hanno la densità nutrizionale del latte vaccino, sia in termini di micro e macro nutrienti.

“Nutrizionalmente parlando, il latte di mucca è ancora la bevanda che ha un profilo equilibrato”, ha detto Vanga, un Ph.D. candidato nel dipartimento di ingegneria delle risorse biologiche con la facoltà di agricoltura e scienze ambientali presso la McGill University in Quebec.

Il nuovo studio è stato sponsorizzato dal Consiglio per le ricerche in scienze naturali e ingegneria del Canada e non ha ricevuto finanziamenti dal settore lattiero-caseario. Il latte vaccino è ricco di proteine e di altri nutrienti chiave, inclusi grassi e carboidrati. Contiene anche alcune proprietà antimicrobiche e ha dimostrato di aiutare i bambini a combattere la febbre e le infezioni respiratorie, hanno detto i ricercatori.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here